i miei pensieri, nell'etere
domenica 9 marzo 2008
Baccagliau (a buon intenditor...)
Ho ancora una mezz'ora di tempo, su per giù, per scrivere qualcosa prima di uscire per cena. E lo faccio soprattutto per accontentare una certa amica che oggi mi ha già sollecitato due volte a scrivere sul blog. Ne ho bisogno, mi ha detto. E io l'accontento con immenso piacere, perchè sono contenta che lei mi legga, e perchè nn è scontato che le persone che ti stanno più accanto si interessino di quello che a te interessa. Ma qui aprirei una parentesi troppo vasta... quindi la chiudo immediatamente, dedicando questo piccolo post a lei, quella certa amica...
E' vero, non scrivevo da giovedì. Ma ho avuto un venerdì di dieci ore lavorative e un sabato passato a Torino, con successiva serata a stare quaranta minuti in macchina alla ricerca di un locale che poi non è stato assolutamente trovato. La ricerca è stata, però, motivo di un sacco di risate. E mentre la maggior parte delle donne sarà stata in giro con propri simili a festeggiare la di loro - di noi - festa, io sono uscita in compagnia con tre amici maschi; un po' perchè ieri eravamo in pochi intimi e un po' perchè mi oppongo alle tradizioni che a loro volta si impongono come obblighi. L'occasione per stare solo con le mie amiche, volendo, ce l'ho al di fuori di queste feste dedicate.
E l'ultima l'ho avuta proprio ieri pomeriggio. Lei è arrivata brancandomi con le braccia, mentre io ero ad aspettarla seduta su una panchina in Piazza Castello. Ho visto il suo braccio planarmi addosso e cingermi a sè, senza nemmeno avere il tempo di riconsocerla e di vederla in faccia. Ma chi altri avrebbe potuto abbracciarmi a quel modo e dirmi che le ero mancata tanto?
Abbiamo trascorso uno di quei pomeriggi in cui si sta a parlare di tutto: dei libri, degli scrittori che scrivono i libri, del lavoro, delle vacanze passate assieme e di quelle che si passeranno assieme. Abbiamo trascorso uno di quei pomeriggi in cui si sta a ridere di tutto (soprattutto di quando dimentichi qualcosa in un bar e ti tocca correre all'impazzata per tornare a recuperarlo prima che qualcuno te lo ciuli...).
Ora quella fatidica mezz'ora è passata, altre amiche mi hanno invitato a sbrigarmi per raggiungerle e mangiare insieme. Quindi io saluto, e vado.
Non prima di aver ringraziato chi mi ha fornito l'atteso dvd con il film di Santa Maradona, però. Prima di andare a dormire di sicuro ne guarderò qualche pezzo; era da troppo che mi mancava!

Etichette: , ,

 
posted by buИCiA at 19:32 | Permalink |


5 Comments:


  • At 9 marzo 2008 19:59, Anonymous Anonimo

    è dire che ti avevo detto che ero restia ai commenti...Prendo ad esempio la cara e "vecchia" ( perchè sicuramente da come si concia sembra più vecchia di me)Anna Tatangelo e ti dico: Simo ti voglio bene!!!1

     
  • At 9 marzo 2008 20:40, Blogger vinci

    cronache di poveri amanti...libro che ho letto durante il mio penultimo anno di liceo...deja vu

     
  • At 9 marzo 2008 22:51, Blogger Simo

    anche io te ne voglioooo!!

    @Vinci: deja vu... Non si può essere sempre originali, no?

     
  • At 11 marzo 2008 18:03, Blogger burro

    spero che i film non ti abbiano dato problemi.. leggo delle solite domande che gli onnivori fanno agli erbivori, ehm, volevo dire i vegetariani.. Non ti preoccupare, noi onnivori non siamo tutti così pedanti, alla fine sei liberissima di mangiare come vuoi, d'altronde non ti sfondi di McDonald o meglio MerDonaLD, quindi i curiosi non potrebbero tempestare di domande chi senza usare il cervello si fa davvero del male mangiando quelle schifezze??

     
  • At 11 marzo 2008 22:46, Blogger Simo

    "Il suo miglior pregio?"
    "La sincerità"
    "Il suo peggior difetto?"
    "La sincerità"
    "Una sua ambizione?"
    "La sincerità"
    "Mi piace... E' furbo! Mi dica... qual è il reddito annuo dei suoi genitori?"
    "... la sincerità?!"

    ;)

    Ma che bello non è questo film?!?! Finalmente ho potuto rivederlo, grazie!! C'è solo una scena che salta verso la fine (quella dell'ultimo colloquio), ma per il resto si vede benissimo.
    L'altro nn ho ancora avuto tempo per guardarlo. Magari nel weekend.
    Grazie ancora.