i miei pensieri, nell'etere
domenica 10 febbraio 2008
Fra oggi e domani
Mi addentro nei meandri di questa notte con gli occhi quasi chiusi. Il giorno nuovo è entrato da appena una manciata di minuti, ma il sonno comincia già a pesare. Sarà che Gilda stamattina è saltata sul letto tutta felice che non erano forse nemmeno le 9... E' che lei non ci pensa, al fatto che sia sabato, o domenica. Se lei vuole giocare, non si fa problemi a saltarti addosso, anche se tu sei steso a dormire... Ma come ci si può arrabbiare quando la sveglia ha il suo faccino?!


E' che non potevo mettermi a letto senza prima aver scritto qualcosa.


E allora scrivo di Vale, e della pizza che ho mangiato a casa sua. Pizza fatta rigorosamente in casa. Al suono di discorsi in italo/siciliano che non sempre ho la facoltà di capire... e questo è senza dubbio fonte di molte delle nostre risate!

A casa di Vale mi sento un po' come a casa mia. E non dipende da un fattore di ricordi d'infanzia legato a quelle quattro mura, perchè la casa dove sta ora non è quella dove stava con la sua famiglia quando ci siamo conosciute, e non è nemmeno quella dove vive abitualmente da qualche anno a questa parte (quella si trova un po' più a sud...). Dipende da un fattore di atmosfera. Di familiarità con le cose e le persone che aleggia nell'aria. Anche dell'odore di dentifricio che usa per lavarsi i denti prima di uscire. Non so perchè, ma l'odore di dentifricio ha un effetto particolare. Nel senso che di solito le persone si incontrano dopo che si sono già lavate e preparate e non mettono in mostra davanti agli occhi degli altri i momenti di questi preparativi. Se si è presenti nel momento in cui una persona si lava i denti, beh, significa che c'è confidenza, con quella persona. Significa che magari puoi parlarle anche mentre tiene la porta del bagno aperta e la puoi sentire rispondere mugugnando mentre mastica lo spazzolino, o mentre la schiuma del dentifricio le cola dalla bocca.
E' stupido, vero?! Si, forse lo è. Ma a me piace l'odore del dentifricio. E tutto ciò che ne deriva quando condividi una buona amicizia con chi si sta lavando i denti.


Questo mi ricorda che i miei denti sono già stati puliti e che ho già messo su il pigiama. Ho anche scritto qualche riga. Quindi - si - mi sa che ora posso andare a dormire.


Etichette: , , ,

 
posted by buИCiA at 00:18 | Permalink |


5 Comments:


  • At 10 febbraio 2008 01:10, Blogger Franz

    Sono amicizie... speciali.
    Ho un'amica, una carissima, con la quale condivido davvero momenti incredibili... e quando capito da lei, che dobbiamo prepararci, finiamo nello strsso bagno, lei che si trucca e si lava i denti/capelli/spuma/piastra ed io che magari le leggo l'oroscopo del giorno.
    E' così banale eppure così speciale.
    Ti abbraccio forte

     
  • At 10 febbraio 2008 11:22, Blogger giuseppe

    un dentifricio party sarebbe l'apologia di un' amicizia!

    ...scherzo, ovviamente.

    complimenti per il blog. Scrivi molto bene.
    Un saluto.

     
  • At 10 febbraio 2008 11:40, Blogger onigiri girl

    ho la certezza che certi legami, anche quando sembrano sfibrati e stanchi dalla distanza dal tempo e dall'incalzare degli eventi che ci potano lontane, tornano. cambiati da morire. ma sempre uguali. :)

     
  • At 11 febbraio 2008 00:01, Blogger Fabrizio - ikol22

    Di quei legami e amicizie di sempre hai tratteggiato un quadro perfetto.

     
  • At 11 febbraio 2008 12:03, Blogger Giuseppe Gatto

    Molto bello e vero questo pezzo...
    Difficile dire qualcosa di non detto sull'amicizia. Tu lo hai fatto magnificamente!
    Grazie, mi hai messo di buon umore...

    Grazie per la visita (ed encomio speciale per essere arrivata fino alle foto in fondo!!!)

    Ma x scriverti devo per forza infilarmi nei commenti? (non che mi dispiaccia!) Ma mettere una e-mail da qualche parte no eh? :-)