i miei pensieri, nell'etere
venerdì 16 gennaio 2009
Perché niente è cambiato, anche se tutto è diverso [fanculo]
 
posted by buИCiA at 01:58 | Permalink |


8 Comments:


  • At 16 gennaio 2009 08:20, Blogger mIsi@Mistriani

    Troppo cerebrale per capire che si può star bene senza
    complicare il pane
    ci si spalma sopra un bel giretto di parole vuote ma doppiate
    ...
    togli la ragione e lasciami sognare, lasciami
    sognare in pace
    ...
    ci sono stati dei momenti intensi ma li ho persi già
    ..
    Troppo cerebrale per capire che si può star bene senza
    calpestare il cuore
    ci si passa sopra almeno due o tre volte i piedi come sulle aiuole
    ...
    Leviamo via il tappeto e poi mettiamoci dei pattini
    per scivolare meglio sopra l'odio

    TORRE DI CONTROLLO AIUTO STO FINENDO L'ARIA DENTRO IL SERBATOIO
    ...
    centimetri di cielo sotto ai piedi
    adesso tiro la maniglia della porta e vado fuori
    ...

    [ma non una parola.non una frase,è banale,in questo pezzo.in assoluto il migliore,di bersani.in assoluto quello che sento di piu']
    avevo paura,a lasciare un commento,perchè è evidente,che non sempre puo' servire..e stavolta non credo servirà.
    pero' ormai è fatta.

     
  • At 16 gennaio 2009 11:25, Blogger Matthew

    Posso unirmi al fanculo...?

     
  • At 17 gennaio 2009 14:36, Blogger IsaccoNucleare

    sei troppo cerebrale forse...prendilo per complimento...

     
  • At 17 gennaio 2009 15:45, Blogger robbby

    dopo una marea di giorni oggi mi sono presa tutto il tempo per leggere i miei blog preferiti...e aprendo il tuo trovo Samuele..sono quei merletti del destino che rendono speciali anche le giornate più silenziose...sappi comunque che tu hai scritto il post migliore che abbia mai letto in vita mia, quello che avrei voluto scrivere ma che ho trovato già nero su bianco qui...grazie, per quanto possa contare..:-)

     
  • At 17 gennaio 2009 17:45, Blogger Cinzia

    "E' un cambiamento astratto che posa sul nulla."
    (La nausea- J.P. Sartre)

    Questo è quello che ho pensato leggendo il titolo del tuo post. O forse è quello che ho pensato leggendo il titolo e rapportandolo alla mia situazione. Non ho ancora deciso.

     
  • At 17 gennaio 2009 20:24, Blogger Pietro

    Io dico solo che ho una connessione lenta e questo video di 3':54'' mi diventa di 30':540'' (mezz'ora abbondante o forse più...) ;-)

     
  • At 23 gennaio 2009 15:00, Blogger Dado

    ......il silenzio vale più di mille parole.....

     
  • At 10 febbraio 2009 00:11, Blogger Iaia Nie

    quella che hai scritto come incipit (malgrado il fanculo...senz'altro dovuto) è una delle frasi più belle di una delle canzoni più belle...a mio parere. e la conoscono in pochi, purtroppo. Ho pubblicato il video di Cristina Donà tempo fa e c'ho scritto un post (http://ordinataconfusione.blogspot.com/2008/10/il-primo-giorno.html).
    da poco ho aggiunto il video in ferma stabile sul mio template. sarei curiosa di sapere cosa ti spinge ad associarla a un qualcosa di negativo, a me infonde tanta serenità, tanto sole!

    poi...samuele è samuele. ed è un'altro pezzo di me fisso nel mio blog. la canzone è tristissima, troppo triste ma...senza cattiveria.