i miei pensieri, nell'etere
domenica 10 febbraio 2008
Il mare d'inverno
Anche solo alla vista riesce ad essere appagante. Evoca subito un sorriso.

E poi ci sono quei fantastici colori sopra l'orizzonte, prima di arrivare all'azzurro del cielo. E ci sono le acque spumeggianti, con quel suono... shhhh, shhhh... Potrei rimanere ad ascoltare questa melodia per ore, senza mai stancarmi; addormentandomi, magari. Sono delle note così rilassanti...
Sugli scogli, giovani amanti si tengono abbracciati e si lasciano cullare dal vento. In altre occasioni li avrei invidiati. Oggi invece li lascio tranquilli, perchè stanno così bene... non voglio che la mia invidia li disturbi in alcun modo.

Sulla via del ritorno, le luci rosse delle macchine danzano alla perfezione con l'arrivo del tramonto.

E questi colori sono così belli che non mi dispiace nemmeno tornare a casa.





Etichette: , , ,

 
posted by buИCiA at 22:43 | Permalink |


6 Comments:


  • At 10 febbraio 2008 23:31, Blogger Simo

    Il titolo del post è stato ispirato da Franz.
    Grazie.

     
  • At 10 febbraio 2008 23:39, Anonymous Franz

    In parte, mi sarebbe piaciuto esserci. Per ascoltare. Quell'eterno movimento.
    Ti sei tolta le scarpe!?

    [Ennesima spremuta... hum...]
    Torno di là a scriverti!

     
  • At 10 febbraio 2008 23:40, Blogger Simo

    No. Purtroppo la sabbia non l'ho toccata, nè calpestata.

    Beh, può essere un pretesto per tornarci. Presto.

     
  • At 11 febbraio 2008 01:29, Blogger vinci

    non ci sei stata oggi...io sì c'ero

     
  • At 11 febbraio 2008 09:41, Anonymous onigirigirl

    "...ed io che non riesco nemmeno a parlare con me..." :)
    adoro il mare d'inverno e Il mare d'inverno.
    Ma, tornando a noi, dove sei stata di bello? Il mio amre d'inverno di solito è Finale o Noli...

     
  • At 11 febbraio 2008 17:23, Blogger Simo

    Io ho un mare d'estate, che spesso è Albissola. E mi piace molto anche Camogli.
    Il mio mare d'inverno di ieri è stato Varazze.