i miei pensieri, nell'etere
mercoledì 20 agosto 2008
E i tuoi capelli, che sono fili scoperti
Si trovarono all'interno di un appartamento. Anche se non è ben chiaro a quale dei due protagonisti fosse attribuibile la proprietà. Si trovarono alla fine di un agosto che non era stato poi così caldo, ma lo diventò appena i loro corpi insistenti si trovarono in compagnia l'uno dell'altro. I loro corpi che si domandavano il perchè della reciproca assenza durata fino a quel momento, sebbene le teste ne fossero sempre state consce e al corrente. Si trovarono alla fine di un giallo che stava dando i natali quotidiani ad un arancione che, non molto più tardi, sarebbe diventato color salmone e poi rosso e poi quasi viola e chissà che altro ancora.
Mister U e Miss I si (ri)trovarono così. E non diedero spazio a molto altro se non al confondersi dei loro respiri, ora un po' più lenti, ora un po' più affannati. Non diedero molto spazio nemmeno alle parole. Nè ai pensieri. Non pensarono alle notti atomiche. Nè alle notti inutili. Eppure uno dei due si lasciò sfuggire un pensiero. Uno solo. Ma non fu per distrazione o non curanza nei confronti di quell'attimo. Fu solo per un abbraccio. Che, quasi d'istinto, richiamò accanto a sè una canzone. La quale non aveva suono. Ma la materia di quel pensiero.
Anche se non è ben chiaro quale dei due protagonisti potesse detenerne la proprietà.


Etichette: ,

 
posted by buИCiA at 20:37 | Permalink |


7 Comments:


  • At 20 agosto 2008 21:41, Blogger *L@dy °Mo° H@rrison*

    che bel blog!!! anch'io come te NON SONO ESTROVERSA, NON SONO ABBRONZATA, e...adoro the blower's daughter di damien rice...ciao!

     
  • At 20 agosto 2008 21:56, Blogger buncia

    wella!!! una simile! ;)
    grazie per la visita.
    ciau!

     
  • At 20 agosto 2008 23:46, Blogger IsaccoNucleare

    brava buncia, questa volta i complimenti li faccio io a te
    bellissimi i richiami brondiani
    un saluto

     
  • At 21 agosto 2008 10:29, Blogger burro

    Che dire, il mondo di Mister U e Miss I è qualcosa che continua e continua ad affascinarmi, unito alle parole delle Luci mi trova in estasi.

     
  • At 21 agosto 2008 13:05, Blogger Fabrizio - ikol22

    Volta puntinata di gemme baluginanti nel buio, tasselli di ricordi, mosaici di vita. Sogni innocenti affidati all'effimero ed al casuale nell'attimo evanescente di un secondo, nel breve istante di un lampo. Quella scia luminosa che attraversa il cielo par fin di udirla mentre in silenzio Mister U e Miss I si prendono per mano e affidano a essa il loro sogno.

     
  • At 22 agosto 2008 11:11, Blogger lillo

    sarà il particolare momento storico ma i tuoi racconti di mr u e miss i mi mettono tanta malinconia addosso... sembrano qualcosa a metà fra schegge di ricordo e desideri... tutte cose che vorrei cancellare al momento...

    ma poi perchè buncia? non te l'ho mai chiesto...

     
  • At 22 agosto 2008 17:43, Blogger buncia

    perché buncia?!
    beh, perché a volte i pensieri suonano come... buncia buncia cata bum buncia buncia cata bum buncia buncia cata bum buncia buuumm

    ;)