i miei pensieri, nell'etere
lunedì 9 giugno 2008
Il primo di qualcosa
Il primo sole vero (???) che preannuncia l'estate. La prima intervista fatta per la mia tesi di laurea. La prima iperattività che mi sento scorrere addosso per questa ricerca che finalmente comincia a divenire davvero tale. La prima voglia di fare che tra poco troverà sfogo nella prima sbobinatura ufficiale, che sarà infinita e mi sa che durerà ancora domani, e forse dopodomani, ma va bene, perchè il lavoro è fatica e a volte solo la fatica mi fa capire che sto facendo qualcosa di concreto. I primi contatti con le persone che mi dovranno mettere in contatto con altre possibili persone da intervistare. La... terza?! Forse terza volta che guardo alla televisione L'ultimo bacio, ma potrebbe benissimo essere anche qualche volta in più. Gli ennesimi ricordi che mi vengono guardando questo film. A breve però li stoppo, perchè devo infilarmi cuffie e volontà e poi play, stop, scrivo, play, stop, rewind, play, stop, scrivo... fino alla fine di questa registrazione. O, almeno, fino alla fine di questa serata.
La mia estate comincia qui. Credo che cominci qui, e così.



Etichette: ,

 
posted by buИCiA at 21:13 | Permalink |


4 Comments:


  • At 10 giugno 2008 11:20, Blogger lillo

    grazie a te per la visita e come vedi anch'io sono tornato a trovarti...
    auguri per la tesi (me li ricordo quei tempi... il periodo più divertente della mia vita, se ce n'è mai stato uno... sempre in giro o a scrivere!) avevo più o meno la tua età... anch'io adoro altri libertini, molto sperimentale dal punto di vista del linguaggio, soprattutto in queli passaggi lunghissimi e riuscitissimi senza punteggiatura... anche biglietti agli amici mi è piaciuto ma devo dirti che l'ho letto un pò col senso di colpa perchè sapevo che tondelli non lo voleva pubblicare per il grosso pubblico... che vuoi la curiosità è stata più forte, così l'ho comprato una sera alla stazione di termini mentre scendevo a bari, l'ho letto e riletto e riletto ancora in viaggio e poi l'ho lasciato in treno al mio arrivo per liberarmi del senso di colpa... chissà chi se lo sarà preso, mi chiedo ogni tanto... va bèn... ho parlato troppo, lo faccio sempre... spero di non averti annoiato e di risentirti... un ciao col sorriso :-D (ogni tanto ci vuole, no?)

     
  • At 10 giugno 2008 14:13, Anonymous basteuch

    primo sole a torino, è vero. non sono nemmeno più abiutato. nel vestirmi, nel mio sguardo. uno che è anni sotto la pioggia lo riconosci dallo sguardo..

     
  • At 11 giugno 2008 10:07, OpenID bogianen

    Ciao Simo! E' vero...la tua estate comincia qui. Ma credo che sia l'estate della tua vita: con la tesi hai la possibilità di metterti già alla prova e confrontarti seriamente con il mondo del lavoro. Sicuramente lo avrai già capito, è un mondo difficile da affrontare. Devi avere soprattutto pazienza: ti dico questo perchè dopo 3-4 anni in cui ho dovuto accettare alcuni compromessi professionali sono finalmente riuscito a trovare un lavoro che mi gratifica moltissimo. Sappi una cosa però: ora che mi volto indietro posso dirti che anche quei compromessi sono stati fondamentali per arrivare a fare quello che faccio oggi. In bocca al lupo e buona estate!!

    PS: può benissimo darsi che tu riesca a trovare sin da subito il lavoro dei tuoi sogni, non voglio sembrare pessimista! ;)

     
  • At 11 giugno 2008 20:45, Blogger F FX

    posso entrare nei tuoi contatti?
    daiii...non ti deluderò...
    il mio blog è
    taximind.blogspot.com