i miei pensieri, nell'etere
venerdì 16 maggio 2008
Scazzo groove
Sono le cinque e trenta del pomeriggio, eppure mi tocca accendere la luce. Come d'inverno, quando dopo le quattro cominciano a calare le tenebre e tutto scompare dietro le ombre dell'universo. Fuori piove e il cielo è di un grigio nauseato. E' venerdì, non dovrebbe piovere.
Sette libri e due dizionari sul tavolo del soggiorno mi ricordano che sono una fannullona, e che è inutile io mi lamenti per una tesi che non va avanti, se passo i miei pomeriggi a dormire (sono crollata sul divano alle tre e mi sono svegliata mezz'ora fa...), o a cazzeggiare. Una pila di piatti nel lavandino, in cucina, mi ricorda che dovrei rimboccarmi le maniche e riordinare un po' prima di cena. Il mio stomaco che reclama qualcosa - e, possibilmente, qualcosa di dolce - mi fa pensare che avrei potuto darmi una mossa e andare a fare la spesa. E invece sto ancora qua.
Ok, è ora di entrare in azione. Si comincia dai piatti. Almeno i piatti! Magari entro le otto riesco anche ad andare al supermercato e comprare il minimo indispensabile per sopravvivere fino a domani. E potrei autopunirmi, evitando di uscire stasera, e piazzandomi almeno tre ore davanti al computer, senza troppe distrazioni, per cercare di scrivere qualcosa, e qualcosa che sia davvero utile (altro che sta roba qua).

Ok, non dico più cazzate. Ma almeno i piatti li lavo. Giuro che li lavo! Va beh... diciamo che lo prometto...

Etichette:

 
posted by buИCiA at 17:31 | Permalink |


3 Comments:


  • At 16 maggio 2008 18:17, Blogger burro

    eheheh, a volte capita anche a me.. soprattutto nei pomeriggi uggiosi come questo.. che invece ho passato a ripassare e un'oretta di chiacchiere con mio nonno sui numeri che giocherà al lotto e un'occhiata ai fumetti sul numero di Internazionale di questa settimana..
    Ah, immagino che tu da buona fans dei Subsonici sarai in piazza vittorio il 24.. Purtroppo anche questa volta me li perderò..

     
  • At 16 maggio 2008 20:01, Blogger onigiri girl

    io dovrò lavorare stasera per evitare di guastarmi il weekend... il pomeriggio è stato un lungo stillicidio di parole appicate sull'articolo a cui sto lavorando con una lentezza esasperante. forse non era il pomeriggio giusto per rendere bene, che dici... ci perdoniamo? mi armo te freddo e forse un pò di gelato (anche se oggi mi sento cicciona) e apro i libri. Buon lavoro ;)

     
  • At 16 maggio 2008 20:44, Blogger Simo

    @burro: si, credo che da buona fan subsOnica sarò lì il 24, anche se devo organizzarmi, ancora.
    ma nn te li puoi perdere, per una volta che suonano in PIAZZA VITTORIO e pure AGGRàTIS!!!

    ;)

    @onigiri: tu apri i libri... io no. credo porpio di no. stasera non ne ho voglia. il senso di colpa aumenta. la mia paginetta di tesi scarsa domani mi guarderà con quell'aria da "mi hai trascurata". e avrà ragione. ah, se ce l'avrà!

    buon venerdì sera.

    (e per la serie "oggi mi sento cicciona": a cena ho mangiato formaggio a volontà... il mi colesterolo ringrazia. e la mia bilancia pure).