i miei pensieri, nell'etere
venerdì 2 maggio 2008
Non sarebbe bello?
Potersi svegliare un po' più spesso in un giorno di sole come questo e sapere che ancora per un altro paio di giorni sarà così?
Fare cose semplici, come spalancare le finestre per far asciugare il pavimento appena lavato e pensare che, si, sarebbe davvero bello poter alzare le casse a palla per far sentire alla gente che passa fuori la musica che sto sentendo io? Poter condividere queste note con gli altri; poter donare un po' di grazia e serenità anche a loro, mentre le mamme spingono i bambini sulle altalene o mentre qualcuno si appresta a tornare al lavoro, perchè non tutti sono in ferie, oggi. Non sarebbe bello?
Sentire la testa leggera, senza tante paranoie, senza pensare a questo, a quello e a quell'altro ancora, senza credere sempre di avere un problema, anche se il problema in realtà non c'è o è facilmente eliminabile?
Almeno per un giorno, non sarebbe bello non sentirsi infelici? Sapere di non essere felici, perchè non è così che si è, ma non per questo doversi per forza collocare all'interno della categoria "infelici"? Non sarebbe bello constatare che esistono anche le mezze misure e le sfumature?
Non vedere l'ora di uscire, per comprare il nuovo cd degli Afterhours e camminare al sole?
Non sarebbe bello... riprendere Berlino?


Etichette:

 
posted by buИCiA at 15:21 | Permalink |


5 Comments:


  • At 2 maggio 2008 16:26, Blogger vinci

    ho voglia di sentirti

     
  • At 2 maggio 2008 17:12, Anonymous Anonimo

    ciao simo, scrivo accanto ad una finestra spalancata e la porzione di cielo supera la metà dell'intero sguardo. è una giornata di vita!

     
  • At 2 maggio 2008 17:24, Blogger burro

    li hai visti ieri sera tra rai3 e rai2??
    peccato non essere stato lì a Roma ieri..
    riguardo alle finestre spalancate e ai vicini, bhe, ogni tanto me lo concedo, ma mi ricorderò sempre della volta che appena preso il disco dei System stavo ascoltando Chop Suey a ripetizione con le casse che erano sul punto di esplodere e la mia vecchietta dirimpettaia mi ha colto in fallo durante una pazza sessione di "air guitar".. da quel giorno non siamo stati più stati gli stessi..

     
  • At 2 maggio 2008 18:44, Blogger Simo

    @vinci: nel frattempo mi puoi leggere.

    @anonimo: il sole sta squarciando il vetro della finestra, la tenda... se ne frega dei muri, perchè vuole entrare in casa e ci riesce benissimo.
    gran bella giornata, conconrdo.

    @burro: siiiii, li ho visti!!!
    chop suey dei system of a down è stupenda. la ascolto soprattutto quando sono incazzata o quando avrei da sforgare un sentimento che non posso, e allora lascio che siano loro ad urlare un po' al posto mio.
    e così l'anziana diripettaia non ha gradito?! ;)

     
  • At 2 maggio 2008 22:18, Blogger Marco Goi/Cannibal Kid

    a me piace molto spalancare le finestre e condividere la poesia della mia musica, e pure tirare giù i finestrini della macchina e far sentire quello che sto ascoltando a tutti, come un perfetto tamarro!!
    riguardo al resto ci sono giorni in cui è facile ridere x niente e altri in cui è facile commuoversi vedendo una scena di alice nel paese delle meraviglie, dio santo! è questo che ci rende umani?? ma forse i momenti di infelicità servono a godersi di più i momenti felici.. non ne sono sicuro però
    (da quel giorno non siamo più stati gli stessi.. ihihih, ti capisco, grande burro)