i miei pensieri, nell'etere
venerdì 16 maggio 2008
And the day will be enough
Tornavo a casa in macchina. E alla radio ho sentito intonare l'inizio di questa canzone. Ho allungato un po' il tragitto, per concedermi di ascoltarla tutta. E di canticchiare quel po' di strofa e ritornello che ricordavo. E, nel frattempo, ho assaporato il gusto del guidare, della musica, della pioggia.
Ho pensato che fosse una canzone azzeccata per una giornata come questa. E, così, eccola qua.


Etichette: ,

 
posted by buИCiA at 21:07 | Permalink |


8 Comments:


  • At 16 maggio 2008 22:02, Anonymous Raffaele

    Bella canzone, io in questo periodo ho One, sempre degli U2 come colonna sonora!
    è da un mese che mi gira per la testa

     
  • At 16 maggio 2008 23:10, Blogger burro

    Wow! questo video è su qualche vecchia videocassetta "made in MTV" che ho in sala; Wim Wenders ha sempre avuto qualcosa di speciale nel scegliere le sue colonne sonore (tra l'altro ti consiglio l'introvabile canzone "the weight of the world" di Thom & Nacht, colonna sonora del film "la terra dell'abbondanza")..
    E guardando Berlino dall'alto mi vengono in mente pure gli After..
    Troppi link per una serata fredda come questa..

     
  • At 17 maggio 2008 00:09, Blogger Simo

    ... e su la7 gira un programma che ha per protagonista una Torino criminale degli anni '70.
    una notte fredda, piovosa e criminale.
    cosa di peggio (o di meglio*)?

     
  • At 17 maggio 2008 14:48, Blogger burro

    Ciao Simo, allora stavano parlando proprio di me..
    Perchè il mio sonno leggero leggero mi ha portato a sentire verso le 2.30 un tossico che è entrato nel portone di fronte al mio e dopo una decina di minuti ha tentato di entrare nei portoni vicini e in un bar. Questa volta la pula è corsa così l'hanno arrestato e sono stato fino alle 4.15 sotto casa per il verbale. Notte fredda - ero in maglione invernale, c'era una pioggia lieve, ma continua, ma soprattutto criminale.
    Intanto sentivo in radiomobile cosa capitava per le strade, un "macello" è una parola adatta.. Gente che si menava al Valentino, uno spacciatore che si era buttato nella Dora, uno accoltellato in Corso Principe Oddone..
    Per tanti poliziotti e per il cittadino Burro un'altra notte Noir..

     
  • At 17 maggio 2008 15:11, Blogger Simo

    @burro: hai avuto una nottata che potrebbe essere il buon inizio per un libro (noir, appunto!). un'ambientazione umida e grigia sullo sfondo di una Torino nera... si, già lo vedo... e mi ricorda un libro che ho letto, dal titolo "il commissario di Torino", di cui ora nn ricordo gli autori.

    oggi il meteo è un tantino meglio (ma nemmeno tanto, ad essere sinceri). e si prevede una domenica all'insegna dell'apatia. già so che nn mi piacerà...
    beh, per il momento provo a tornare sulla mia tesi. che è altro motivo di scoraggiamento...
    ti auguro un buon pomeriggio. che sia, possibilmente, un po' più caldo del freddo anomalo di ieri notte...

     
  • At 18 maggio 2008 01:45, OpenID pxarcobaleno

    Anni fa' sono andato a Roma per la festa di compleanno di un'amica della compagnia del mare. Alla festa ho conosciuto e baciato il mio primo grande amore. Due giorni dopo, rientrando a Torino, ho ascoltato questa canzone per tutto il viaggio in treno pensando a lei. Ascoltavo gli U2 e pensavo a Sara che, km dopo km, era sempre più lontana da me. Quanto ho pianto per quella ragazza! E quante volte, piangendo, ascoltavo questa canzone! Che tuffo nel passato che mi hai fatto fare Simo!
    Un bacio.
    Diego.

     
  • At 18 maggio 2008 01:55, Blogger vinci

    ciao simo, non ti vedo più

     
  • At 18 maggio 2008 02:14, Blogger Ed Kemper

    Qui piove, e l'ho appena visto.. Mi metto alla finestra, mi faccio una paglia e vedo le gocce cadere.
    Notte
    Ed