i miei pensieri, nell'etere
giovedì 17 luglio 2008
Arrivava via internet la sera
Giorni di un vuoto e di un solo... Due bicchieri possono risolvere le prime luci della sera, a volte. Ma non è una via di fuga sempre a portata di mano.
Anche l'allegria è precaria. Dura finchè il sorriso rimane aggrappato da sè. Finchè po' di parole rompono il silenzio. Poi giù di nuovo.
Strano come si possa riuscire a provare il peso e l'assenza di esso in un tempo così breve. E non in quest'ordine.

Etichette:

 
posted by buИCiA at 22:46 | Permalink |


2 Comments:


  • At 18 luglio 2008 01:29, Anonymous paolo

    giorni di vuoto, di ricerca di un senso oltre questo monitor.tra volti sconosciuti per strada, tra quelli che conosci e che ti diranno cose ripetute fino all'annullamento. e intanto la mente è là, e al desiderio di dire... in tempo... che si fà?
    ma ancora ci son due mesi d'estate!

     
  • At 18 luglio 2008 13:46, Blogger Franco Zaio

    Summer's almost gone, Doors. Dagli un ascolto.