i miei pensieri, nell'etere
sabato 5 aprile 2008
Notturno
Una bomba negli occhi e nella testa. Sonno. Tanto sonno.

Domani è già qui, eppure vorrei respingerlo. E dire che nemmeno oggi mi è piaciuto.
Avete mai pensato al fatto che nominare il tempo è un'illusione? Nel momento in cui lo si è nominato è già passato e la nominazione che si era scelta per lui non è già pià valida. Ieri è sempre più l'altro ieri; oggi è ieri, e domani, a ben pensarci è - appunto - già qui; è oggi.


Come si fa a cogliere l'attimo, se l'attimo è già sfuggito?




Etichette:

 
posted by buИCiA at 00:30 | Permalink |


9 Comments:


  • At 5 aprile 2008 16:39, Blogger Carmine

    Sembra un passaggio di filosofia alla De Crescenzo in Così parlò Bellavista. Lì se ricordo bene lui spiegava come esistesse solo il presente e che passato e futuro fossero solo delle idee.
    Per continuare con le citazioni famose:
    "Domani è un altro giorno".
    Ciao

     
  • At 5 aprile 2008 17:20, Blogger Simo

    Si, rileggendomi mi son sembrata un po' troppo filosofeggiante, in effetti.

    E per riprendere la tua citazione, se "domani è un altro giorno", ma domani non è già più domani, bensì oggi, allora oggi è un altro giorno?! Il delirio potrebbe continuare all'infinito...
    Grazie per essere passato di qui.
    Buona giornata.

    ;)

     
  • At 6 aprile 2008 02:15, Blogger stellavale

    Che domanda difficile....

     
  • At 6 aprile 2008 13:09, Blogger vinci

    che mal di testa!

     
  • At 6 aprile 2008 13:45, Blogger ROKKO

    difficile,complicato,rompicapo e filosofico.....
    buona domenica Simo!

     
  • At 6 aprile 2008 15:27, Blogger burro

    il tempo a volte regala momenti incredibili, coincidenze, quando si dice al momento giusto nel posto giusto, ma può essere anche causa di enormi sofferenze.
    Penso che il tempo sia davvero qualcosa di assolutamente relativo e non assoluto, che in qualche modo è stato "modificato" dall'uomo, che nella società contemporanea un computer può fare in un secondo calcoli difficilissimiche un uomo farebbe magari in un'ora, che forse rincorrendo "il tempo" l'uomo si sta sempre più allontanando dal suo vero significato..
    Passatopresentefuturo non sono altro che una linea sulla quale noi possiamo camminare godendoci le cose che incontriamo, a volte rallentare quasi fino a fermarci, girarci di tanto in tanto per vedere la strada percorsa e quando è il tempo giusto, correre verso l'orizzonte..

     
  • At 6 aprile 2008 18:48, Blogger Simo

    @vale e rokko: forse non è tanto la domanda ad essere difficile, quanto la risposta...

    @burro: credo che ti risponderò indirettamente nel prossimo post. Si, credo che farò così.

     
  • At 9 aprile 2008 21:42, Blogger Bleek

    Anticipando Simo, anticipando...

     
  • At 19 aprile 2008 00:44, OpenID pxarcobaleno

    A me sembra di riuscirci scattando una foto. Quando una situazione mi piace davvero,mi emoziona, scatto una foto e blocco quel momento. Ogni volta che la riguardo riprovo quella sensazione così piacevole in cui sono riuscito a catturare quella piccola porzione di tempo facendolo mio per sempre.
    Ciao.
    Px.